Lo Statuto

Può promuovere iniziative di solidarietà sociale e di sostegno al consumo sostenibile ed etico in tutti i settori della vita (salute e sanità alimentazione, servizi alla persona, tutela ambientale, cultura, diritti, tempo libero, ecc. ecc).        

Art. 1) DENOMINAZIONE E SEDE

E' costituita l'associazione "VasculArt Campania" La sede é sita in Mugnano di Napoli alla via Di Giacomo, 13 Essa ha durata illimitata.

Art. 2) OGGETTO

L' associazione, ispirandosi al principi di democrazia, di etica e di solidarietà sociale ha per scopo la promozione e la valorizzazione di tutte le attività sociali, culturali, economiche e la tutela dei diritti civili dei cittadini che si trovano in situazioni di svantaggio in ragione delle loro condizioni fisiche, psichiche, economiche, sociali e familiari con l'esclusione dell'esercizio di qualsiasi attività commerciale che non sia svolta in maniera marginale e comunque ausiliaria e secondaria rispetto al perseguimento dello scopo sociale. L' associazione non ha fini di lucro e deve considerarsi, ai fini fiscali, ente non commerciale.

L’obiettivo primario è quello di sviluppare e divulgare la conoscenza delle patologie vascolari sia in termini di prevenzione che di diagnostica e terapia.

Il libero confronto inter-gruppo e con gruppi diversi, l’ausilio e il confronto dell’esperienza dei singoli,Il confronto con le linee scientifiche,verso la ricerca della verità scientifica,oltre ogni interferenza aziendale farmaceutica o di società scientifiche.

Art. 3) FINALITA'

Le finalità dell'associazione si individuano nelle seguenti attività:

* assistenza sociale e socio-sanitaria;

* istruzione e formazione;

* sport dilettantistico;

* promozione della cultura e dell'arte;

* tutela dei diritti civili;

* tutela e valorizzazione della natura e dell'ambiente;

* ricerca scientifica di particolare interesse sociale svolta direttamente, ovvero da essa affidata ad università, enti di ricerca ed altre fondazioni che svolgono direttamente, in ambiti e con modalità stabilite dalla normativa vigente;

Art. 4) ATTIVITA'

L'associazione “VasculArt Campania"può svolgere la propria attività sia direttamente, tramite la propria organizzazione, sia avvalendosi di altri enti ed organizzazioni pubbliche e private, nazionali ed internazionali, ricorrendo anche, nel rispetto della legge 23 novembre 1938 n. 1815, all'attività di professionisti iscritti al relativi albi. L' associazione può compiere, nelle forme e nei limiti di cui alle vigenti leggi, previa delibera del Consiglio Direttivo, tutte le operazioni commerciali, finanziarie, mobiliari ed immobiliari ritenute necessarie e/o utili per il conseguimento dei fini sociali.

Per potenziare la propria attività può aderire ad altre associazioni ed organizzazioni, nazionali ed internazionali, che si ispirano al medesimi valori e finalità del presente statuto.

Per favorire l'inserimento nel mondo del lavoro di cittadini in cerca di primo impiego, di disoccupati che intendono riconvertirsi dal lavoro subordinato ad attività di lavoro autonomo e per elevare, aggiornare e riqualificare il livello professionale di tutti i lavoratori, può organizzare corsi di formazione sia in proprio che in collaborazione con altre organizzazioni.

Può promuovere iniziative di solidarietà sociale e di sostegno al consumo sostenibile ed etico in tutti i settori della vita (salute e sanità alimentazione, servizi alla persona, tutela ambientale, cultura, diritti, tempo libero, ecc. ecc).

Può favorire l 'accesso alla giustizia da parte di quei cittadini, consumatori ed utenti particolarmente svantaggiati.

Può promuovere l'attività di edizione di giornali, riviste, opuscoli, libri e strumenti vari per l'informazione e la formazione, su supporti cartacei, informatici e telematici sui temi inerenti l'oggetto sociale.

Art. 5) ORGANI DELL'ASSOCIAZIONE

Gli organi dell'associazione sono:

- l'Assemblea dei Soci,

- il Presidente;

- il Segretario;

- il Tesoriere;

- il Collegio dei Revisori dei Conti;

- il Collegio dei Probiviri;

Le cariche sociali sono conferite ed assunte a titolo gratuito. Anche le prestazioni fornite dal soci all'interno e nell'interesse dell'associazione sono a titolo gratuito. L'associazione rimborsa le spese effettivamente sostenute ed adeguatamente documentate nel rispetto delle leggi e dal Regolamento dell'associazione.

Art. 6) SOCI

5)

Possono essere soci: le persone fisiche, purché maggiorenni, le persone giuridiche, le associazioni, le fondazioni, gli enti pubblici e privati.

Gli enti e le società devono indicare la persona fisica che le rappresenta all'interno dell'associazione. L'iscrizione é aperta a tutti i soggetti che condividono gli scopi dell'associazione e,salvo questa, non é prevista incompatibilità alcuna. I soci dell'associazione sono tenuti al rispetto del presente statuto e delle delibere degli organi sociali. Tutti i soci hanno diritto a partecipare alla gestione dell'associazione, attraverso l'esercizio del diritto di voto in assemblea, Per l'approvazione e le modificazioni dello statuto e dei regolamenti e per la nomina degli organi direttivi svolgono diritto di voto esclusivamente i soci fondatori e i soci che saranno eletti al voto con delibera di assemblea.

Art. 7) LIBRO DEI SOCI

Presso la sede sociale sarà depositato, a disposizione degli iscritti, per la consultazione, il Libro dei Soci, aggiornato trimestralmente.

Art. 8) ISCRIZIONE E RECESSO

L'iscrizione all'associazione del socio ha validità per l'anno solare nel quale viene effettuata e si intenderà prorogata anno per anno, in assenza di diversa comunicazione del socio. La facoltà di recesso é consentita in ogni momento, tuttavia non dà diritto a rimborsi di quote associative o di frazioni di esse.

Art. 9) QUOTE ASSOCIATIVE

Tutti i soci sono tenuti a versare annualmente le quote associative nella misura e con le modalità determinate dal Consiglio Direttivo. La quota d'iscrizione è annuale e non é frazionabile. il mancato pagamento della quota annuale e di parte di essa, che persista oltre i trenta giorni dalla scadenza determina la sospensione del socio, fermo il diritto dell'associazione ad esigerla; il socio, sanata la morosità, s'intende automaticamente reintegrato in ogni suo diritto a far data dall'avvenuto pagamento.

Art. 10) ESCLUSIONE DEL SOCIO

La qualifica del socio si perde, oltre al perdurare della morosità delle quote sociali, altresì per radiazione che può essere deliberata dall'assemblea nei confronti del socio che si renda responsabile di ripetute violazione delle norme dello statuto, nonché di quanto disposto dal consiglio direttivo per il corretto raggiungimento degli scopi sociali. in caso di mancato pagamento delle quote sociali.

Art. 11) FINANZIAMENTO

Le entrate necessarie per la copertura delle spese relative alle proprie attività provengono:

* dalle quote associative;

- da altri contributi spontanei dei soci;

6)

- da contributi di persone fisiche e giuridiche, associazioni, fondazioni ed enti pubblici e privati, anche non soci, che intendono sostenerne l'attività. condividendone gli scopi, da donazioni e lasciti testamentari;

- da rimborsi derivanti da convenzioni;

- da attività promozionali;

- da eventuali e marginali attività commerciali;

Art. 12) ESERCIZIO FINANZIARIO E BILANCI

L'esercizio finanziario inizia il primo gennaio e termina il trentuno dicembre di ogni anno. Entro il trenta aprile di ogni anno deve essere convocata l'assemblea dei soci per l'approvazione del bilancio consuntivo dell'esercizio finanziario dell'anno precedente e del bilancio preventivo per l'anno in corso.

Art. 13) L'ASSEMBLEA - COMPOSIZIONE

L'assemblea, ordinaria e straordinaria, é l'organo deliberativo dell'associazione. Hanno diritto a parteciparvi tutti i soci in regola con il pagamento della quota annuale. Non sono ammesse deleghe di voto a soci che non siano consiglieri o soci fondatori. Le deleghe, conferite per iscritto, non possono eccedere il numero di due per ogni socio.

Art. 14) COMPETENZE DELL 'ASSEMBLEA

L'assemblea ordinaria delibera:

- l 'approvazione annuale del bilancio consuntivo e preventivo dell'associazione;

- l'elezione del consiglio direttivo;

- su quanto proposto dal consiglio direttivo, che non debba essere deciso dall'assemblea straordinaria.

Art. 15) COMPETENZE DELL'ASSEMBLEA STRAORDINARIA

L'assemblea straordinaria delibera:

- sulle modifiche del presente statuto;

- sull'estinzione anticipata dell'associazione.

Art. 14) CONVOCAZIONE DELL'ASSEMBLEA

L'assemblea ordinaria o straordinaria é convocata previa delibera del consiglio direttivo, ovvero su istanza motivata al consiglio stesso da almeno dieci soci.

La convocazione avviene mediante avviso affisso presso la sede sociale. L'avviso indicherà l'ordine del giorno, il luogo, la data e l'ora in cui si terrà l'assemblea stessa.

7)

Art. 17) COSTITUZIONE DELL'ASSEMBLEA

L'assemblea dei soci può essere riunita in sessioni ordinarie e straordinarie. In sessione ordinaria l'assemblea si considera costituita con l'intervento di almeno un terzo degli iscritti. Trascorso un'ora dalla prima convocazione, l'assemblea può deliberare, qualsiasi sia il numero dei presenti. L'assemblea straordinaria é costituita con la presenza o rappresentanza di almeno metà dei soci.

Art. 18) VERBALIZZAZIONE

L'assemblea all'inizio di ogni sessione elegge tra i soci presenti un presidente ed un segretario. Il segretario provvede a redigere i verbali delle deliberazioni dell'assemblea. i verbali devono essere sottoscritti dal presidente e dal segretario.

Art. 19) DELIBERE ASSEMBLEARI

L'assemblea ordinaria delibera a maggioranza dei soci presenti o rappresentati per delega.Le delibere dell'assemblea straordinaria richiedono il consenso di almeno tre quinti dei voti presenti o rappresentati.

Art. 20) IL CONSIGLIO DIRETTIVO

Il consiglio direttivo é formato da un numero non inferiore a quattro consiglieri e non superiore a otto consiglieri. E' nominato dall'assemblea ordinaria ogni tre anni. L 'assemblea all'atto della nomina provvede ad eleggere il presidente ed il vicepresidente del consiglio e dell'associazione stessa. Il consiglio direttivo nomina al suo interno il tesoriere ed il segretario dell'associazione. I consiglieri svolgono la loro attività a titolo gratuito.

Art. 21)PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO E DELL 'ASSOCIAZIONE

Al presidente spetta la firma e la rappresentanza legale dell'associazione di fronte a terzi ed a qualsiasi autorità giudiziaria ed amministrativa.

Art. 22) COMPETENZE E CONVOCAZIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO

Al consiglio direttivo compete l 'ordinaria amministrazione dell'associazione, la direzione tecnica delle attività e l'organizzazione interna. Prima del 31 marzo di ogni anno il consiglio direttivo approva i progetti di bilancio preventivo e stabilisce l'ammontare delle quote associative per l'anno, successivo. Il consiglio si riunisce ogniqualvolta si debba deliberare su una questione inerente la gestione sociale su iniziativa del presidente o di almeno quattro consiglieri.

Art. 23) DELIBERE DEL CONSIGLIO

Le deliberazioni del consiglio direttivo sono prese a maggioranza di voti dei consiglieri presenti. In caso di parità di voti, quello del presidente vale doppio. Le deliberazioni del consiglio sono valide se alla riunione prende parte almeno la metà dei consiglieri.

Art. 24) IL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI

8)

Il collegio dei revisori del Conti é composto da tre membri effettivi e due supplenti,nominati dall'assemblea dei soci che designa, tra di loro, anche il presidente. Ad esso è demandata la verifica della contabilità la presentazione all'assemblea del soci della relazione sul rendiconto e conomico finanziario dell'attività. Esso dura in carica tre anni

Art. 25) IL COLLEGIO DEI PROBIVIRI

II collegio dei Probiviri é composto da tre membri eletti dall'assemblea dei soci che designa, tra di loro, anche il presidente. Il collegio de! Probiviri ha i seguenti compiti:

- dare al Consiglio Direttivo, quando richiesto, il parere sui provvedimenti da adottare nei confronti dei soci; - comporre amichevolmente tutte le eventuali controversie che dovessero insorgere fra i soci e l'associazione e tra i soci tra di loro, per quanto attiene ai problemi associativi,

- fornire pareri su interpretazioni dubbie del presente statuto;

- dare al Consiglio Direttivo dell'associazione, quando richiesto, il parere sulla nomina di membri del Comitato Scientifico. II collegio dei Probiviri si riunisce su convocazione del suo presidente, ogniqualvolta lo ritenga necessario o ritenga apparentemente fondata una richiesta di un socio. II collegio dei Probiviri emette decisioni scritte e congruamente motivate; esse non saranno vincolanti, ma avranno un alto valore morale. Il mancato adeguamento alla pronuncia dei probiviri della parte interessata costituirà una grave inadempienza statutaria.

Art. 26) RESPONSABILITA'DELL'ASSOCIAZIONE

L'associazione non assume alcuna responsabilità per danni subiti dai propri soc inell'espletamento degli incarichi e dell' attività svolte per conto dell'associazione medesima e neppure risponde dei danni o delle responsabilità legali che i propri soci dovessero procurare a terzi in conseguenza della loro attività.

Art. 27) SCIOGLIMENTO DELL 'ASSOCIAZJONE

La durata dell'associazione è a tempo indeterminato. II suo scioglimento può essere deliberato solo dall'assemblea straordinaria a norma del presente statuto. II patrimonio eventualmente residuato al momento dello scioglimento verrà destinato alla creazione di borse di studio presso Università statali o riconosciute, oppure devoluto ad istituzioni benefiche.

Art. 28) RINVIO ALLA LEGGE

Per quanto non stabilito dal presente statuto si applicano le norme di legge.

L'associazione, ispirandosi ai principi di democrazia, di etica e di solidarietà sociale ha per scopo la promozione e la valorizzazione di tutte le attività sociali culturali, economiche e la tutela dei diritti civili dei cittadini che si trovano in situazioni di svantaggio in ragione delle loro condizioni fisiche, psichiche, economiche, sociali e familiari.

Newsletter

Inserisci nome e mail per iscriverti.

Sede Fiscale

Finalità

  • Assistenza sociale e socio-sanitaria
  • Istruzione e formazione
  • Sport dilettantistico
  • Promozione della cultura e dell'arte
  • Tutela dei diritti civili
  • Tutela natura e ambiente
  • Ricerca scientifica di interesse sociale
  • Sviluppo e divulgazione della conoscenza sulle patologie vascolari
  • Attività Benefiche